Konrad Oberhofer - Pirchschrait

Gewürztraminer – vino di punta

Dal 2006 una parte del Gewürztraminer della Vigna Pirchschrait vien fatta maturare in botte su fini lieviti. Dopo ben 10 anni di maturazione questo vino passa alla bottiglia: trattasi di un Gewürztraminer con aromi affascinanti di sapori tipici varietali e di una complessa mineralità.

Pirchschrait

Il vino si veste dell’inconfondibile carattere della Vigna Pirchschrait, vigna che si espande in alta collina al Maso Kolbenhof situato sopra il Paese di Tramin-Termeno.

Solo le uve migliori si adattano ad una lunga maturazione in botte su lieviti propri.

Come il Pinot Nero della Vigna Roccolo, anche il Gewürztraminer della Vigna Pirchschrait prende il nome da un vignaiolo, al quale la Tenuta Hofstätter deve in gran parte il suo successo: Konrad Oberhofer.

Konrad Oberhofer

Il Gewürztraminer della Vigna Pirchschrait è un omaggio al nonno materno di Martin Foradori Hofstätter, Konrad Oberhofer. Fu lui che già dagli anni 30 vinificava separatamente le uve dei singoli vigneti. Con lungimiranza aveva intuito il concetto di Vigna, specchio veritiero delle caratteristiche di ciascun vigneto.

Suo nipote Martin Foradori Hofstätter fa un passo in avanti con il Pirchschrait: seleziona e vinifica le uve curate a mano per poi far maturare il suo vino a lunga data.

Lunga maturazione

Vini bianchi possono essere più longevi che vini rossi! Questo può sorprendere, ma è vero! La prova che una maturazione di 10 anni può fare bene al Gewürztraminer, sta nelle cantine storiche della tenuta Hofstätter. Lì riposano vecchie annate di Gewürztraminer, rarità che conservano percezioni organolettiche uniche. Se il contenuto di queste bottiglie ci affascina il palato, l’esperienza ci insegna che la maturazione in botte migliora il vino.

Aromi seducenti

Infatti dopo 10 anni di maturazione su fini lieviti ed una sapiente cura da parte dell’enologo, questo Gewürztraminer si è evoluto splendidamente. Il suo sapore è intenso, la sua freschezza vivace. Il fine lievito gli dona un aroma seducente di crosta di pane appena sfornato, nespole, miele di fiori di collina e frutta passita. La sensazione del residuo zuccherino diminuisce con la maturazione di tanti anni, mentre la sua mineralità aumenta di espressione. Quello iniziato allora ne offre ottima prova. Questo vino presenta nel bicchiere sottili note di una cultura raffinata.

Kolbenhof

Il Gewürztraminer è molto sensibile e reagisce subito alla temperatura. Al Kolbenhof sopra il paese di Tramin-Termeno, questo vitigno ricco di tradizioni si trova nel suo elemento naturale. Lì, ad est della Valle dell’Adige gode del sole mattutino e grazie ai venti, che di sera scendono dal monte, di abbondante frescura.

Il Kolbenhof è da sempre il maso più noto del paese che gli ha dato il nome “Traminer”. I pregi dei suoi vigneti erano riconosciuti già dai Padri Gesuiti di Innsbruck, che dal 1722 fino allo scioglimento dell’ordine nel 1773 vinificavano lì il loro vino. Dopo i Gesuiti la proprietà passò ai Baroni von Unterrichter di Caldaro, i quali risiedevano nel vicino Castello di Rechtenthal. Nel 1930 Josef Hofstätter acquistò la tenuta con la casa nobiliare eretta all’ inizio del secolo. Oggi giorno i vigneti, tra questi anche la vigna Pirchschrait, sono coltivati esclusivamente a Gewürztraminer.

Il Gewürztraminer viene coltivato anche nella vigna del Castello di Rechtenthal. Una vigna estrema per vini di classe. A breve di più…

kolbenhofweinberge
Vigna Pirchschrait
konradoberhoferportrait
Konrad Oberhofer
kolbenhofwappen
Stemma del Kolbenhof