Annata 2018

Dopo un inverno ricco di neve, il germogliamento delle viti nella zona della Bassa Atesina è iniziato in leggero ritardo rispetto alla media. Questo ha permesso di scongiurare eventuali danni causati dalle gelate primaverili. Anche al Maso Michei, il nostro maso che si trova nelle montagne meridionali del Trentino, il germogliamento è iniziato più tardi.

L’ondata di caldo che ha caratterizzato i mesi di aprile e maggio ha portato a una fioritura anticipata a tutte le altitudini, ad eccezione dei nostri masi di alta montagna: Maso Michei e Oberkerschbaum. Nelle zone di Tramin-Termeno e Mazon, la fioritura era terminata già a maggio e l’allegagione si è rivelata molto più regolare e abbondante rispetto all’anno precedente. Nelle nostre esposizioni collinari della Bassa Atesina, dove il clima è più mite, vi è stato uno sviluppo anticipato fino all’inizio della vendemmia.

Dopo qualche pioggia a fine maggio ed inizio giugno, è iniziata un’estate calda e secca, con temperature che hanno superato di gran lunga la soglia dei 30 gradi. L’assenza di precipitazioni ha messo alla prova soprattutto i vigneti situati su terreni ghiaiosi e quelli appena impiantati. Con una prudente sfogliatura ed un voluto inerbimento dei vigneti siamo riusciti a contrastare lo stress idrico delle vigne.

Le reti di protezione installate preventivamente lo scorso inverno, non solo ci hanno permesso di prevenire eventuali danni causati dalla grandine, si sono anche rivelate un’utilissima difesa dall’eccessiva esposizione al sole: abbiamo infatti constatato una sostanziale differenza tra i grappoli raggiunti direttamente da raggi solari a forte intensità rispetto a quelli riparati dalla rete.  Questi ultimi sono giunti in cantina intatti, in forma smagliante.

L’andamento climatico secco e la maturazione anticipata hanno consentito una migliore prevenzione da eventuali malattie, riducendo al minimo l’intervento da parte del vignaiolo.

La vendemmia di quest’anno non si è svolta secondo il solito copione. Il clima che ha caratterizzato l’annata 2018 ha fatto sì che la raccolta delle uve avvenisse quasi contemporaneamente sia ad est per il Pinot Nero che a ovest per il Gewürztraminer, nonché per tutte le altre varietà, indipendentemente dall’altitudine.

Due attese perturbazioni di inizio settembre hanno invece rallentato la maturazione dell’uva, permettendo una raccolta in tempi ottimali il Pinot Bianco, Müller Thurgau e Sauvignon. Le giornate soleggiate e secche che si sono protratte fino alla fine di ottobre hanno consentito una perfetta maturazione delle varietà che danno vita a vini più strutturati come Lagrein, Cabernet e Merlot.

È stata una vendemmia lunga e laboriosa che ha saputo ripagare gli sforzi fatti.

Anche dai nostri vigneti lungo la Mosella giungono notizie positive: un autunno soleggiato e secco ci ha donato grappoli di altissima qualità. L’annata 2018 si farà ricordare a lungo anche in Germania!

Siamo fieri di avere in cantina vini di grande qualità che promettono di raccontare al meglio il loro terroir.

einkellern Lieferung Traktor Kellerei Vaja-6616
einkellern rote Trauben Handsortierung-6653
einkellern Kontrolle roter Wein Markus-8698
einkellern Kontrolle Wein Markus-8694